Agosto 2012 - 55%: CONVERTITO IN LEGGE IL DL 83/2012 CHE ENTRERA’ IN VIGORE DOPO LA PUBBLICAZIONE SULLA GAZZETTA UFFICIALE

Concluso l'esame da parte del Senato il Decreto è stato approvato in data 03.08.12 con un testo che, circa le novità riguardanti l’edilizia, mantiene inalterate le modifiche approvate dalla Camera.

AGEVOLAZIONI PER LE RISTRUTTURAZIONI
- Fino al 30 giugno 2013 la soglia di detrazione IRPEF sulle spese per gli interventi di ristrutturazione edilizia sarà pari al 50%. Dal 01 luglio 2013 torna al 36%;
- il tetto di spesa per i lavori di ristrutturazione edilizia sostenuti entro il 30 giugno 2013 è stato innalzato a 96 mila euro (contro i 48 mila attuali).

Il decreto sviluppo non ha fatto scomparire le detrazioni del 36%, che in alcuni casi restano valide per i lavori in corso al momento dell’approvazione della nuova norma. Le spese sostenute fino al 25 giugno 2012 nel periodo di imposta 2012 rientrano infatti nella vecchia normativa e usufruiscono della detrazione del 36%, con un tetto di spesa di 48 mila euro. Le spese sostenute dal 26 giugno 2012, data di entrata in vigore del Decreto Sviluppo, sino al 30 giugno 2013, usufruiscono della detrazione fiscale del 50%, con un tetto di spesa di 96 mila euro. Da questo nuovo totale vanno però detratte le spese già sostenute in precedenza, che sono state agevolate col regime del 36%.
Se i lavori proseguono dopo il 30 giugno 2013, ed è già stata spesa una cifra superiore a 48 mila euro, le ulteriori spese potrebbero non beneficiare di nessuna agevolazione.

AGEVOLAZIONI PER LE RIQUALIFICAZIONI ENERGETICHE
Fino al 30 giugno 2013 la soglia di detrazione IRPEF sulle spese per gli interventi utili a conseguire il miglioramento energetico degli edifici continuerà ad essere pari al 55% e rimangono inalterate le attuali prestazioni di trasmittanza termica da rispettare per accedervi. ANFIT confida in un provvedimento che renda strutturale l’attuale detrazione e che non la faccia svanire nel nulla a partire dal 01 luglio 2013.