Novembre 2012 - SUL TETTO IL FOTOVOLTAICO

Ci sono essenzialmente TRE buoni motivi per cui ognuno di noi dovrebbe istallare sul proprio tetto un impianto fotovoltaici, ed in particolare laddove l'energia prodotta verrebbe poi consumata (ossia regime di scambio sul posto, che vede coinvolti sia i tetti di private abitazioni civili sia i tetti di capannoni di aziende industriali e commerciali).

1) Riduzione delle emissioni di CO2 E' il lato più "etico" se vogliamo ma è secondo noi il primo buon motivo per istallare un impianto fotovoltaico: il futuro dipende in strettissima misura dai nostri comportamenti attuali e nell'immediato futuro. Basti pensare agli stravolgimenti climatici a cui stiamo assistendo, ahimè, in questi mesi, per accorgerci quanto il punto di non ritorno sia vicino. agire SUBITO significa anche ridurre le emissioni di CO2 causate dalle centrali alimentate da idrocarburi. Produrre energia con le FER (Fonti Energetiche Rinnovabili) consente di avere energia pulita, cioè senza le emissioni di CO2: 1 kWh prodotto con le FER Fonti Energetiche Rinnovabili evita di immettere nell'atmosfera circa 400 g di CO2
1 kWh = 400 g di CO2
Detto questo, un impianto standard che miri a soddisfare il bisogno di una famiglia normale, quindi intorno ai 3 kWp, e che produce circa 3.300 kWh annui, consente diNON IMMETTERE 1300 kg di CO2! (sono 1 TONNELLATA E 300 KG!!!)

2) Un impianto fotovoltaico riduce la dispersione e le perdite di energia elettrica.
L'energia elettrica viene prodotta in apposite centrali elettriche. Da qui viene trasportata con elettrodotti laddove ve ne sia richiesta (uffici, attività industriali, commerciali, civili abitazioni, ecc). Si stima che tali elettrodotti siano circa 63.000 km ad altissima tensione (da 132 kV a 400 kV). Da alta tensione poi viene trasformata in Media Tensione (MT) e Bassa Tensione (BT).
Tra il luogo di "partenza" ossia dove l'energia viene prodotta, ed il luogo di utilizzo vi sono perdite di energia! L'impianto fotovoltaico istakllato sul tetto del posto ove questa energia è necessaria, è richiesta e viene consumata, fa si che non vi sia alcuna perdita di energia....è, come dire...Energia a Kilometro Zero! 

3) Smaltimento dell'amianto - Eternit e auto-finanziamento dell'operazione e della ri-copertura.
Grazie al D.L. denominato 4° Conto Energia del Maggio 2011 (vedi >) chi va a smantellare la vecchia copertura in eternit-amianto, nociva per la salute, ed al suo posto istalla una copertura fotovoltaica, beneficierà di un incentivo maggiorato di un premio pari a 5 cent per ogni kWh prodotto dall'impianto!
Sembra poco, ma, sempre prendendo un'abitazione di una famiglia media, con un impiantio di 3 kWp, si ha un maggiore introito annuo di ben 165 euro!
Con il prezzo sempre più vantaggioso di un impianto fotovoltaico da 3 kWp, che si aggira intorno ai 16.000,00 euro in media, si evince come, soltanto già questo "premio" aggiuntivo basti a pagare un'eventuale finanziamento acceso per pagatre l'impianto!

DESCRIZIONE IMPIANTO FOTOVOLTAICO Sfruttare l'energia solare è un tema sempre più frequente ed attuale in questo periodo. Il perchè è presto detto. L'inquinamento mondiale sta aumentando sempre più alla faccia del protocollo di Kyoto. I gas serra sono sempre più presenti e le mutazioni climatiche gi à si fanno intravedere con alcuni effetti devastanti.

Per risolvere il problema dell' inquinamento è di fondamentale importanza adottare delle strategie e molte possono provenire dall'energia solare. Una di queste sembra è sicuramente il fotovoltaico, ossia quella tecnologia che permette di trasformare il calore del sole in energia elettrica.

PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO 
L'effetto fotovoltaico consiste nel trasformare l'energia solare in elettricità. Questo processo è possibile grazie a specifiche proprietà fisiche di alcuni particolari elementi.
L'elemento base della tecnologia fotovoltaica è la cella che può essere tra la varie caratteristiche anche monocristallina o policristallina. Con l' esposizione alla luce lacella produce energia elettrica in corrente continua che poi successivamente verràtrasformata in corrente alternata per poter essere utilizzata nei normali impianti elettrici domestici.

COMPONENTISTICA DELL' IMPIANTO FOTOVOLTAICO 
Un impianto fotovoltaico per poter funzionare correttamente ha bisogno dell'installazione di diversa componentistica. Le parti che costituiscono un impianto fotovoltaico sono le seguenti: generatore, cablaggi, quadro elettrico, inverter e naturalmente il pannello solare.